Casio XJ-F210WNIl videoproiettore Casio XJ-F210WN è uno degli ultimi proiettori prodotti a 3500 lumens dichiarati, WXGA (1280×800) e studiato appositamente per le imprese e l’istruzione.

La codifica “WN”, che troviamo nel numero di modello, è la sigla che Casio utilizza per i proiettori dotati di reti wireless. Il Casio XJ-F210WN, infatti, oltre a gestire reti cablate,  può anche ospitare un adattatore wireless USB YW-40, che Casio offre come optional di prodotto. Con questo piccolo investimento si può, in realtà, estendere la connettività del proiettore alle reti LAN wireless, ma anche a laptop, tablet e smartphone, attivandola sui dispositivi grazie all’installazione di una applicazione chiamata C-Assist.

Il Casio XJ-F210WN utilizza una fonte di luce laser/LED/fosforo, dettaglio che garantisce alla lampada almeno 20.000 ore di proiezione. Se lo usaste per 40 ore alla settimana, in ufficio o in aula, questo proiettore potrebbe durare quasi dieci anni. Il grande vantaggio è che, partendo dal presupposto che nessuno lo utilizzi per tutto questo tempo, il costo d’acquisto alla fine risulta di molto inferiore ai proiettori tradizionali, dotati di lampade ad alta pressione, che hanno anche il costo di sostituzione della stessa.

Con due porte HDMI e gli ingressi VGA e USB, il Casio XJ-F210WN ha una notevole versatilità, molto apprezzata sia dagli insegnanti ed educatori, sia dagli imprenditori e da tutti coloro che hanno bisogno di un utilizzo in mobilità.

Il suo peso di circa 3,6 kg può diventare un problema se pensiamo di utilizzarlo per spostamenti da una installazione all’altra, ma tale limitazione è parzialmente superata dalla varietà di dispositivi che possono essere collegati direttamente e senza fili al Casio XJ-F210WN.

Prime impressioni

Qualità dell’immagine

Il Casio XJ-F210WN ha una resa ottimale delle immagini di dati. Testi, fogli di calcolo e disegni, anche architettonici, sono visualizzati in modo molto nitido e ben definito. I caratteri più piccoli sono ben leggibili anche nella correzione trapezoidale massima (±30°). L’immagine è perfettamente a fuoco da angolo ad angolo, e non ci sono artefatti e rumori visibili. I difetti più evidenti li vediamo in una resa più dinamica dell’immagine, aumentando il contrasto e riducendo la luminosità. Le linee sottili non sono mai offuscate, e i controlli di messa a fuoco e zoom sono sempre positivi.

Le immagini video sono chiare, nitide, e senza interferenze e disturbi.

Il bilanciamento del colore è eccellente nelle modalità predefinite, ma abbiamo notato una saturazione colore un po’ bassa, dettaglio che si traduce in una resa piuttosto piatta per la maggior parte delle immagini video. Questo potrebbe non essere un problema serio per i contesti scolastici e business, ma rende il Casio XJ-F210WN di seconda scelta nella visualizzazione di film e video.

In modalità Theatre, i toni dell’incarnato sono eccellenti, con una buona definizione delle zone d’ombra e maggiore resa dei dettagli grazie al contrasto (20.000: 1), migliorato, rispetto alla versione precedente, dalla combinazione laser/LED. La proiezione delle foto è particolarmente soddisfacente se scegliamo la modalità di preselezione colore Natural.

In fase di test, il Casio XJ-F210WN ha mostrato gli effetti arcobaleno tipici dei proiettori DLP, un disturbo che per molti è fastidioso, e che potrebbe diventare un problema sopratutto se avete intenzione di proiettare molti video.

Le due modalità operative più brillanti sono i preset Normal e Bright. In entrambe, e con sorgente video HDMI, c’è la possibilità di impostare solo la luminosità, il contrasto e il bilanciamento del colore, ovvero la sua temperatura, così come la intende Casio. Per il bilanciamento,abbiamo a disposizione tre opzioni: caldo, normale, e freddo. Ciascuno fa ciò che promette: caldo sottolinea i toni del rosso e freddo sottolinea i blu.

La modalità Normal e Bright, invece, virano le immagini verso il verde, in modo così evidente da diventare a volte anche molto fastidiosa.

In questo caso si può optare per una delle sette impostazioni del Light Control, scelta che può migliorare la resa colore lavorando sul suo bilanciamento. Il Casio XJ-F210WN offre quattro preset colore: Standard, Graphics, Theater, e Natural. Ciascuna di queste ha una resa colore e una luminosità specifica, ma offrono un modo rapido per ottenere una buona immagine sullo schermo. La modalità Graphics è particolarmente efficace per le presentazioni di dati. La modalità Natural, invece, offre una resa colore molto precisa, perfetta per la proiezione di foto, ma non sempre per i video: la saturazione del colore potrebbe essere migliore.

Caratteristiche

Luminosità. Il Casio XJ-F210WN ha una valutazione ANSI di 3.500 lumen. Il test condotto sul nostro campione ha registrato 3.185 lumen in modalità Bright, il preset più brillante tra quelli calibrati in fabbrica. La modalità Normal ha registrato 2.700 lumen, offrendo sino a sette modalità di controllo luce che variavano dai 2.375 ai 620 lumen.

Ogni modalità ha avuto un impatto sulla luminosità differente, e le successive letture lumen sono state fatte impostando il preset sul valore massimo di 7.

Poiché ci sono sette livelli di Light Control, ci sono anche troppe variazioni di lumen per poterle documentare tutte, così elenchiamo solo quelli a piena potenza e con preset luce impostato a 7.

Casio XJ-F210WN ANSI Lumens

MODE Non-Eco Lamp Light Control 7
Bright 3,185
Normal 2,700
Standard 2,375
Graphics 1,710
Theater 1,665
Natural 2,095

Luminosità uniforme. L’uniformità della luminosità, per il Casio XJ-F210WN, è pari al 93% della luminosità totale, un valore ottimale se consideriamo il mondo dei proiettori digitali commerciali.

Input Lag. Da misurazione Bodnar, abbiamo valutato un ritardo di ingresso di 33 ms, valore che lo rende un buon candidato per videogiochi a patto che la saturazione dei colori non sia per voi un requisito essenziale.

Rumore della ventola. Poiché il sistema di illuminazione della nostra unità test è stato eseguito su una gamma che va dai 600 lumen a quasi 3.200 lumen, a seconda delle impostazioni di luminosità testate, possiamo dire che il rumore della ventola varia molto da preset a preset. Nei livelli di illuminazione più chiara (pari o inferiore a 5), il rumore del ventilatore era quasi impercettibile. Quando la luminosità viene aumentata, aumenta anche la rumorosità della ventola e diventa particolarmente rumorosa quando proiettiamo per un piccolo pubblico.

Quando è stata scelta l’impostazione Alta Quota (richiesta oltre i 1.500 m di altitudine ), il rumore della ventola è diventato molto importante, tanto da rendere proibitiva la visione di film a basso volume.

Audio. Il Casio XJ-F210WN è dotato di un altoparlante interno, mono, a 16 watt, più che sufficiente per proiettare in spazi di piccole e medie dimensioni. Se è necessaria l’amplificazione esterna, il dispositivo è dotato di più prese audio per ospitare amplificatori esterni.

Set up e Impostazioni

Il Casio XJ-F210WN proietta su schermi sino a 120”, in 16:10, da una distanza che varia tra i 3,3 m e i 4,8 m. Vi consigliamo, come sempre, di utilizzare il calcolatore di proiezione per determinare le corrette distanze di proiezione, in relazione alle dimensioni dello schermo desiderato.

Per uno schermo di 120″ di diagonale, la linea mediana dell’obiettivo è di poco superiore ai 3 m sopra della parte bassa dell’immagine proiettata sullo schermo, ponendolo leggermente al di sotto di molti dei suoi concorrenti, che invece hanno una gettata di proiezione più precisa.

Questo dettaglio ci suggerisce, come posizionamento perfetto, un’altezza massima pari, ad esempio, a quella di una cappelliera o di un carrello per il montaggio. Se posto su un tavolo da conferenza, infatti, dovrete inclinarlo verso l’alto e utilizzare la correzione trapezoidale per compensare. Se il Casio XJ-F210WN viene installato a soffitto, invece, vi consigliamo di scegliere una piattaforma con tubo di estensione per poter ottenere l’immagine correttamente proiettata sullo schermo.

Durata della lampada e luminosità. La durata stimata di 20 mila ore di vita della lampada, ci fa pensare che la stessa perde luminosità in maniera costante, ovvero misurando una diminuzione esatta del 50% alla soglia delle ore stimate totali. Di solito anche le lampade al alta pressione, sul finire della loro vita, degradano sino al 50% della loro luminosità, ma di solito presentano un degrado più veloce nelle prime 500/1000 ore di utilizzo, per poi consumarsi più lentamente in seguito. Una lampada ad alta pressione con una durata di 4000 ore dovrebbe degradare del 25% alla soglia delle 750 ore di proiezione, mentre per il Casio XJ-F210WN, ci vogliono 10.000 ore di vita per raggiungere lo stesso degrado.

D’altra parte, una lampada ad alta pressione può essere sostituita periodicamente, ripristinando il proiettore alla sua luminosità iniziale. La lampada a luce laser/LED, invece, non può essere sostituita, per cui una volta che è iniziato il degrado, con il de-potenziamento del 25% alla soglia delle 10.000 ore, non è possibile tornare alla luminosità iniziale a patto di non cambiare proiettore. Di base, dobbiamo pensare che se intendete usare il Casio XJ-F210WN per più di 10.000 per ottenere i benefici di un basso costo di manutenzione del dispositivo, nel lungo periodo, dovrete essere certi che la riduzione di luminosità del flusso tra il 75% e il 50%, nelle ultime ore di vita del dispositivo, sia sufficiente per le vostre necessità.

Pregi

Sistema di illuminazione. Casio ha sviluppato e progettato il sistema di illuminazione a laser/LED/fosforo per diversi anni, e l’ultima versione è di gran lunga migliore rispetto ai suoi predecessori. Sembra ancora un gioco la durata della vita della luce sino a 20.000 ore, ma il contrasto è più elevato e la sua accuratezza del colore è migliorata.

Costo. I proiettori che utilizzano lampade a vapori di mercurio devono sostituirle ogni poche migliaia di ore di utilizzo, obbligandoti a sostenere costi anche molto elevati di manutenzione. Se si prevede un utilizzo intenso del dispositivo, i costi di manutenzione potrebbero anche aumentare vertiginosamente. Questo è un problema sconosciuto per le lampade laser/LED progettate da Casio. Inoltre, il Casio XJ-F210WN ha tre camere interne separate per la sorgente di luce, la potenza e le sezioni ottiche: scelta che riduce l’accumulo della polvere e permette di lasciare libero il filtro dell’aria. Un’altro elemento di risparmio.

Regolazione della luminosità. Il Casio XJ-F210WN ha un sistema di controllo della luminosità estremamente versatile che deriva dalla natura della lampada. Le soluzioni con luce ad alta pressione non possono essere regolate con la precisione garantita dal Casio XJ-F210WN. Oltre ai soliti preset Bright e Normal, che corrispondono alle impostazioni Normal ed Eco di altri proiettori, questo dispositivo presenta una categoria di menu denominata Light Control e con la quale si può variare la luminosità dell’immagine in sette step, ognuno con una corrispondente riduzione della rumorosità della ventola. Ad esempio, a livello di luminosità 5, il rumore della ventola è quasi impercettibile e la luminosità dell’immagine è pari a circa 2.000 lumen. Questo ci permette di regolare il rumore della ventola alla luminosità e al vostro ambiente di proiezione.

Connettività Wireless. La maggior parte dei proiettori offrono una qualche forma di funzionamento LAN, ma pochi, in questa fascia di prezzo, offrono anche una connettività wireless. Anche se è un optional aggiuntivo, con la possibilità di installare sul dispositivo l’adattatore wireless WY-40 con un costo aggiuntivo, Casio offre la compatibilità con molte tipologie di proiezione e presentazione, tra cui tutti i tipi di device portatili. Inoltre, permette di collegare fino a quattro computer contemporaneamente, per dare l’avvio a sessioni di collaborazione.

Memoria interna. Per tutti quei momenti in cui non è possibile portare anche il computer, il dispositivo permette di memorizzare fino a 2 GB di file, grazie ad una memoria interna al dispositivo. I tipi di file supportati sono: immagini (JPEG, PNG, GIF e BMP, film (AVI, MOV, MP4 e), presentazioni (ECA e PtG) e .pdf (PDF ver 1.4). Le dimensioni dei file sono limitate, e PowerPoint deve prima essere convertiti utilizzando EZ-Converter FA, disponibile sul sito Web di Casio.

Menù e telecomando. Il sistema di menu a schermo del Casio XJ-F210WN presenta undici livelli, ma ognuno di essi è facile da navigare. Purtroppo, il menù impostazioni si trova al centro dello schermo e non può essere né ridimensionato né spostato, quindi le regolazioni sono parzialmente nascoste. Il telecomando è chiaro e funzionale, permettendo il controllo diretto della correzione trapezoidale, del volume, dello zoom digitale, e permettendo l’accesso ad altre sette funzioni che compaiono anche nel menu stesso.

Difetti

Controlli colore. Fatta eccezione per le solite tre impostazioni di temperatura colore (calda, normale, e fredda), non c’è alcun modo per regolare il bilanciamento del colore per sorgenti HDMI. Analogamente, non v’è alcun modo per modificare la saturazione del colore. Questo è un ambito in cui il Casio XJ-F210WN potrebbe registrare qualche evidente miglioramento.

Preset luminosità. Poiché tutti i preset predefiniti richiedono la modalità Light Control, nessuna delle modalità offre una luminosità adeguata come quella della modalità Normal e Bright. Impostando il Light Control sul valore 7, otteniamo una luminosità di 2.400 lumen in modalità colore Standard, ma per gli ambienti con una luce ambiente molto alta, potrebbe non essere sufficiente per evitare l’effetto sbiadito della proiezione.

Limite nella garanzia della lampada. La lampada, con 20.000 ore di vita, ha una copertura di garanzia di tre anni, o di 6.000 ore. Questo determina che se il dispositivo è usato per 40 ore settimanali, ad esempio in un’azienda o in una scuola, sarà ben presto fuori garanzia!

Artefatti arcobaleno. Come la maggior parte dei proiettori DLP, il Casio XJ-F210WN presenta numerosi artefatti arcobaleno, soprattutto nelle scene più scure e con movimenti lenti. E non solo. Dai test, abbiamo rilevato artefatti arcobaleno anche in scene più illuminate. Questo particolare, che può essere una conseguenza della progettazione del sistema di illuminazione piuttosto che una limitazione DLP, può rendere la visione fastidiosa a chi è soggetto all’Effetto Arcobaleno.

Nessun monitor in loop-through. Se avete bisogno di questa funzione, questo dispositivo non fa per voi.

No 3D. Molti proiettori oggigiorno offrono funzionalità 3D, ma il Casio XJ-F210WN non è tra questi.

Conclusioni


Il Casio XJ- F210WN ha registrato notevoli progressi nel portare l’illuminazione laser / LED a prestazioni più elevate, sia in termini di luminosità, sia di precisione del colore. Tra i proiettori che offrono un collegamento di rete, il Casio XJ-F210WN è un concorrente privilegiato, offrendo un sistema di illuminazione a lunga durata e un elenco molto lungo di device compatibili.

È stato progettato per dare un ottimo rendimento a lungo termine, ideale per la visualizzazione dei dati in aula o in una sala conferenze, offrendo un’ottimo rendimento tra le 10.000 e le 20.000 ore. Se questo è il vostro obiettivo, allora il Casio XJ-F210WN è il vostro dispositivo.